Per lavoro o per semplice passatempo trascorriamo sempre più ore con gli occhi puntati sullo schermo del PC, dello smartphone e del tablet. Con quali risultati? La conseguenza immediata è di sentirsi più affaticati del solito, con un senso di pesantezza che coinvolge sia la testa sia gli occhi. È soprattutto la vista a risentire dell’esposizione prolungata davanti ai dispositivi tecnologici. Un’abitudine che a lungo andare può tramutarsi in un rischio per la salute dei nostri occhi, se non seguiamo alcune semplici regole preventive. Scopriamo le più importanti.

Fate attenzione allo schermo

Tenete lo schermo di PC, tablet e smartphone pulito e correttamente illuminato, evitando di esporlo alla luce diretta del sole, che genera riflessi, diminuendo il contrasto necessario a leggere i testi con facilità. Evitate anche di posizionare lo schermo del computer  davanti a una finestra o a un muro bianco.

Armonizzate la luce del dispositivo con quella  ambientale

Non utilizzate gli apparecchi al buio poiché la sola luce dello schermo affatica gli occhi. Usate anche un’altra sorgente luminosa, capace di accordarsi con quella del dispositivo. Una sorgente che non risulti cioè né più forte né più debole.

Curate la posizione

Mantenete lo schermo all’altezza degli occhi o leggermente più in basso. Fate inoltre attenzione allo spazio tra il viso e il dispositivo. La giusta distanza è di 50-70 centimetri.

Verificate le impostazioni del PC

Regolate contrasto e luminosità in modo da sfruttare la massima percezione di visibilità, evitando disturbi visivi da abbagliamento.

Concedetevi delle pause

È essenziale distogliere lo sguardo dallo schermo ogni 15-30 minuti. Prendetevi brevi pause, guardando altrove. Almeno ogni ora alzatevi in piedi e muovete qualche passo, “esercizio” utile anche per tutelare la salute della schiena. La stessa legge italiana prescrive delle pause di un quarto d’ora ogni due ore per chi lavora al videoterminale.

Battete le palpebre

Battere spesso le palpebre aiuta a umidificare e rinfrescare gli occhi, prevenendone la secchezza.

Cercate soluzioni in farmacia

Per contrastare la stanchezza e altri sintomi che interessano gli occhi dopo tante ore passate davanti a uno schermo, come arrossamenti e secchezza, potete ricorrere a efficaci rimedi disponibili in farmacia. Esistono colliri e preparati specifici, indicati per il trattamento dell’occhio secco, arrossato e affaticato. Passate a trovarci. Valuteremo insieme l’opzione più adatta alle vostre esigenze.

colliri farmacia capararo chiesa rosate

Photo by Quinten de Graaf on Unsplash