Prima di acquistare una crema protettiva dai raggi ultravioletti UV, dai un’occhiata nostre domande. Arriverai in farmacia con le idee più chiare

Quanta crema solare devo applicare?

Per ottenere la protezione giusta, applica 2 mg di crema per centimetro quadrato di pelle. Per avere un’idea, è l’equivalente di un cucchino da tè per metà viso. Se la crema è troppo poca, la protezione diminuisce: ecco perché molte persone riferiscono di scottarsi nonostante il filtro solare.

Cosa sono i filtri fisici?

Sono filtri costituiti da particelle di minerali, come l’ossido di zinco o il biossido di titanio, che formano sulla pelle uno schermo che riflette i raggi. Anni fa questi prodotti lasciavano una patina bianca: oggi la ricerca cosmetica è riuscita a renderli più leggeri e quasi invisibili.

Sulla confezione del solare c’è scritto UVA e UVB: cosa vuol dire?

Gli UVB sono presenti in maggiore quantità d’estate e raggiungono il picco nelle ore più calde. Sono i raggi responsabili di eritemi e scottature. Gli Uva, invece, hanno la stessa intensità tutto l’anno e durante tutta la giornata. Sono meno aggressivi degli UVB, ma sono la causa principale dell’invecchiamento della pelle.

I solari devono contenere dei filtri anche contro gli UVA: spesso la presenza di questi ultimi è indicata dagli asterischi dopo la sigla PA.

Crema, latte, gel, olio, spray: alcuni solari proteggono meglio?

Ciò che conta non è la consistenza del prodotto, ma il filtro. Anche le texture più leggere possono avere una protezione molto alta. 

Se uso solari con SPF molto alto mi abbronzo lo stesso?

Sì, con gradualità. Ricorda che occorrono 48-72 ore perché si formi la melanina. La differenza è che con la protezione alta non ti si formerà il rossore tipico di una lunga esposizione solare.

Posso usare lo stesso prodotto per viso e corpo?

Certo: il fototipo di una persona è lo stesso in tutto il corpo. Se hai la pelle secca, però, sul viso potresti aver bisogno di una texture in crema. Viceversa, se hai la pelle impura, è meglio usare un solare specifico per l’acne.

Applicare un solare SPF 15 ogni mezz’ora equivale a un SPF 30 ogni 2 ore?

No! Il filtro solare rimane sempre lo stesso indipendentemente dalla frequenza con cui lo si applica. E poi la somma di SPF non è un’operazione matematica. Se hai applicato una crema idratante con SPF 20 e poi un fondotinta con SPF 30 non ottieni un SPF 50, ma vale sempre l’ultimo fattore di protezione applicato.

Quanto dura la protezione water resistant?

Dura al massimo un bagno di 40 minuti. Ma dopo va riapplicato.

Devo mettere il solare anche se sto sotto all’ombrellone?

Puoi proteggerti riducendo il filtro, per esempio da 20 a 15, ma mettilo ugualmente soprattutto sulle zone più esposte. Solo se sei già molto abbronzata, puoi evitare di usare il solare.

Come capire il solare adatto a me?

Il riferimento da osservare è sempre il tuo fototipo, ma per un consiglio mirato rivolgiti alla tua farmacia di fiducia dove sapranno darti tutte le informazioni corrette!