La nostra salute è strettamente legata alle condizioni del nostro intestino. Un intestino in forma equivale a sua volta a una sana flora batterica, che ci permette di non soffrire di numerosi disturbi come stipsi, diarrea, difficoltà digestive, gonfiore addominale, stanchezza costante. Problemi che vanno a incidere sul benessere generale del nostro organismo, complicando la nostra quotidianità.

Disbiosi intestinale: le cause

Con il termine disbiosi intestinale si indica lo squilibrio della flora batterica. Le cause della disbiosi sono numerose. Tra i principali fattori scatenanti c’è l’alimentazione. Una dieta ricca di prodotti raffinati, per prima la farina bianca, di zuccheri e povera di fibre riduce la quantità di batteri buoni, favorendo il proliferare di specie patogene, o batteri cattivi, che provocano alterazioni della flora batterica. Tra le varie cause che favoriscono la disbiosi intestinale ci sono inoltre l’uso di antibiotici; la malnutrizione; il consumo di alcol; il vizio del fumo; l’abuso di determinati farmaci come analgesici, sonniferi e antidepressivi; un’alimentazione eccessiva; la vita sedentaria; lo stress.

Come riequilibrare la flora batterica

Attraverso una serie di accorgimenti attuabili nella vita di tutti i giorni è possibile riequilibrare la flora batterica. L’alimentazione rappresenta il punto di partenza: occorre prediligere una dieta basata sul consumo di cereali e prodotti integrali, legumi e verdure, soprattutto a foglia verde. Sono invece da evitare i prodotti raffinati e preconfezionati contenenti farina bianca, zucchero bianco, oli e margarine vegetali, come merendine, biscotti, salatini, cracker, caramelle, bevande gassate.
Un’adeguata idratazione rappresenta un ulteriore aiuto. Per dissetare l’organismo correttamente è essenziale bere almeno due litri di acqua al giorno, affiancandoli a tisane e centrifugati di frutta e verdura fresche. È altrettanto utile evitare o perlomeno limitare il più possibile il consumo di alcol. Il vizio del fumo va preferibilmente eliminato, non solo per le conseguenze negative che esercita sulla flora intestinale ma per la salute dell’intero organismo. L’uso di antibiotici e di farmaci va limitato ai casi in cui sono realmente e strettamente necessari, evitando gli abusi. Altrettanto importante risulta contrastare lo stress. Praticare yoga e/o meditazione rappresenta un utile rimedio naturale. Può essere efficace anche ritagliarsi dei momenti da dedicare ai propri hobby, ad attività sportive o a rigeneranti camminate a contatto con la natura.

Fermenti lattici e integratori probiotici

Per poter riequilibrare la flora batterica, un aiuto ulteriore è offerto dai fermenti lattici e dagli integratori probiotici disponibili in farmacia. Va ricordato che gli integratori non vanno mai assunti di iniziativa spontanea, ma sempre in seguito ad adeguata consulenza medica. Per qualsiasi domanda e per reperire il prodotto più adatto alle vostre necessità, passate a trovarci in farmacia.

 

Photo by rawpixel on Unsplash